Virtualbox + Php VirtualBox

Test effettuati su debian 8.0,

# apt-get update && apt-get upgrade && apt-get autoremove
# apt-get install apache2
# apt-get install php5 php5-common php-soap php5-gd
# apt-get install build-essential dkms unzip wget

Aggiorniamo la nostra sources list:
/etc/apt/sources.list
ed inseriamo questo:
deb http://download.virtualbox.org/virtualbox/debian raring contrib
deb http://download.virtualbox.org/virtualbox/debian quantal contrib
deb http://download.virtualbox.org/virtualbox/debian precise contrib
deb http://download.virtualbox.org/virtualbox/debian lucid contrib non-free
deb http://download.virtualbox.org/virtualbox/debian wheezy contrib
deb http://download.virtualbox.org/virtualbox/debian jessie contrib
deb http://download.virtualbox.org/virtualbox/debian squeeze contrib non-free

Passo successivo: download public key
# wget http://www.virtualbox.org/download/oracle_vbox.asc
# apt-key add oracle_vbox.asc

Restartiamo apache:
# /etc/init.d/apache2 restart

Testiamo con il nostro browser : http:\\ip-vostramacchina

Scarichiamo la nostra versione di phpvirtualbox: N.b. —-> questa versione è datata, se vuoi ci sono delle versioni aggiornate.
# wget http://sourceforge.net/projects/phpvirtualbox/files/phpvirtualbox-4.3-1.zip
# unzip phpvirtualbox-4.3-1.zip

Muoviamo tutto il contenuto dello zip, nella cartella di apache:
# mv phpvirtualbox-4.3-1 /var/www/html

Rinominiamo il file config.php.example in config.php:

# mv /var/www/html/phpvb/config.php-example /var/www/html/phpvb/config.php

Creiamo un utente di sistema che abbia solo lui il permesso di utilizzare il demone virtualbox ecc ecc:
# useradd franco
# passwd franco
# usermod -aG vboxusers franco
# chown -R franco:franco /var/www/html/phpvb

Configuriamo ora il file config.php:
var/www/html/phpvb/config.php
/* Username / Password for system user that runs VirtualBox */
var $username = 'franco';
var $password = 'franco';

Ora bisogna installare extension pack di virtual box, senza questo non potrete avere usb, schermo remoto ecc ecc nelle vostre vm.

In base alla versione virtual box installata (nel mio caso la 4.3.40) dovrete scaricare il pack esatto.
Eseguire un wget e prelevare il file in base alla vostra versione.
wget http://download.virtualbox.org/virtualbox/4.3.40/Oracle_VM_VirtualBox_Extension_Pack-4.3.40-110317.vbox-extpack

Installazione extpack:
VboxManage extpack install Oracle_VM_VirtualBox_Extension_Pack-4.3.40-110317.vbox-extpack

Fatto ciò io darei una riavviata al sistema o cmq hai processi:
# /etc/init.d/virtualbox start
# /etc/init.d/vboxdrv start
# /etc/init.d/vboxweb-service start

Ora eseguite :

vboxwebsrv -H 127.0.0.1

Inserite nel browser l’indirizzo del vostro server —> http://ipadress/phpvb
Vi verranno richieste le credenziali che standard sono : admin admin.

Ciaooooo!

Convertire Utenti locali in dominio

Può capitare di dover inserire un server windows in una rete, dove ci sono workstation che hanno sempre lavorato in modalità (Gruppo Lavoro).

Cosa fare quindi per replicare lo stesso profilo “locale”, di ogni singola macchina, nel dominio in cui vogliamo che tutti si colleghino?

Ci viene in aiuto una piccola applicazione che fa al caso nostro… in pochi minuti possiamo spostare il profilo locale e far si che diventi di dominio.

Vi allego il sito:

http://www.forensit.com/domain-migration.html

Un software che vi permette di convertire un profilo locale in uno dominio e viceversa.

 

 

Citrix Xen Server Add new local disk

To add new local disk follow this step:

  • 1) login shell your xen server
  • 2)execute fdisk -l for display local disk installed.
  • 3) execute: xe host-list and copy uuid.
  • 4) if  /dev/sdc or /dev/sdb, this is the command: xe sr-create content-type=user device-config:device=/dev/sdc host-uuid=”your uuid” name-label=”Local Storage 3″ shared=false type=lvm
  • 5) Bye.

 

Vmware Esx 5.1 configurazione base…

Ciao a tutti… mi è saltato “l’embolo” di scrivere un articolo… 

Volevo parlarvi della mia situazione di laboratorio… o cmq un buon compromesso per mettersi in piedi una esxi con fw incluso… una piccola guida da cui attingere una infarinatura base di come mettere in piedi questa macchina…

In partenza vi dico subito che non posseggo macchine da gara… o meglio… il server su cui faccio girare i miei test.. è un comunissimo I3 intel 3.30ghz.. con 8 gb di ram…

Possiamo decidere sin dall’inizio come eseguire l’installazione della nostra macchina esxi. Possiamo scegliere d’installarla su una comune flash pen oppure installarlo su un hard disk che avete sotto mano…

Io ho optato per la seconda… un mio disco ssd 120 gb della ocz…rapido… per essere piu arzilli diciamo e in piu sul datastore inserisco le immagini dei vari sistemi operativi che mi occorrono.

Se invece volete installarlo su flash usb vi rimando a questa guida esterna —-> Guida

Ok… macchina pronta eseguiamo l’installazione della nostra esxi… questo avverrà in pochi minuti. In se la procedura non ruba molto tempo… RICORDATEVI BENE di impostare una password solida (vi servirà per connettervi con Vsphere da un altra postazione).

Nei settaggi che troveremo nella schermata di esxi (sulla macchina in cui è installata), possiamo decidere l’ip delle schede di rete… nel mio caso inizialmente solo una…

Impostaste il vostro ip… meglio statico… e siamo pronti a connetterci e creare le varie macchine che ci serviranno….

Immagine

Una volta eseguito Vsphere, inserite le vostre credenziali… Ip del server, username : root e password : Quella che avete deciso..

Dando un occhiata all’immagine qui sopra… potete vedere che ho attive 3 macchine… 

il firewall ho deciso d’impostare Ipcop 2.0.6, configurandolo con tre interfacce: Red Green e Blue.

Per questo motivo dobbiamo creare e installare almeno 2 schede di rete. 

Quella principale da utilizzare per l’interfaccia RED di Ipcop…. la seconda per la rete GREEN.

Dirigiamoci quindi nella scheda Configuration —-> Networking della nostra esxi e iniziamo a creare le varie interfacce… qui sotto una dimostrazione:

Immagine

Qui si può osservare la mia rete virtualizzata… la prima scheda di rete, a cui è collegato il server esxi con ip 192.168.1.57, è anche l’interfaccia Red di ipcop… il quale avrà un ip a se.

La seconda scheda di rete di nome “interfaccia Green Ipcop”, viene utilizzata sia dalle macchine virtuali residenti in esxi, che quelle che fisicamente si collegano tramite cavo alla scheda di rete fisica.

in questo modo ipcop rilascia gli ip dhcp sia alle macchine virtuali che a quelle fisiche della mia rete.

L’interfaccia blue invece è  isolata… non ha controller di rete fisici … ma fa parte della terza interfaccia Blue di ipcop… questo vedremo piu avanti per il suo utilizzo.

L’installazione richiede la creazione di una macchine virtuale con almeno 512mb di ram… e un disco da 8gb, minimo…. vi posto la foto la configurazione della mia macchina.

Immagine

Ricordatevi, durante la creazione di questa.. di selezionare il disco IDE e non SCSI… Ipcop non riconosce il disco su cui deve essere installato, se impostate scsi. Quindi IDE.

Ok fatto ciò adesso dovete montare l’iso per poi essere utilizzata per l’installazione di ipcop sulla VM.

Dirigetevi sempre nella scheda Configuration di esxi e andate in storage, sulla destra avrete un datastore già disponibile… tasto destro su di esso e Browse Datastore… qui dentro potete caricare le iso per poi inserirle nelle Vm per eseguire le installazioni.

Per adesso mi fermo qui…. il dopo arriverà presto.

Ciaooooooooooo